Leather & Luxury 27

N°27 FEBBRAIO 2022 GRUPPO MATERIA FIRENZE

air@aircollection.it - www.aircollection.it

info@campel.net - www.campel.net

info@deanspa.it - www.deanspa.it

Rossella Sciommeri News and update on www.leatherluxury.it. Follow us on Buon 2022 a tutti ! Happy 2022 to all ! Leather &Luxury 27 Come anticipato, Leather&Luxury apre il 2022 con un nuovo stile grafico, mantenendo alta l’attenzione per la qualità, l’eleganza e la sobrietà che contraddistingue il Made in Italy. A tutto ciò si aggiungono nuovi contenuti, approfondimenti e un racconto sempre più completo riguardo la filiera della manifattura della pelle. L&L punta a consolidarsi come uno strumento di lavoro per i brand, i designer e gli uffici stile in cerca di partner per la realizzazione delle proprie collezioni. Una consulenza professionale che abbraccia sia la dimensione offline che quella online grazie a una comunicazione completamente rinnovata. Il nostro sito www.leatherluxury.it adesso è un vero e proprio portale d’informazione di settore, aggiornato regolarmente con rubriche e interviste che accendono i fari sull’innovazione, la sostenibilità e l’economia circolare. I nostri clienti possono contare inoltre su una comunicazione social incisiva, curiosa ed intrigante che sta attirando migliaia di followers su tutti i nostri diversi canali. Il magazine, infine, è stato ripensato anche al suo interno con nuove categorie per consentire una facile e immediata ricerca delle aziende. La nuova suddivisione in Produzione, Materiali, Lavorazioni, Accessori, Macchinari e Servizi rappresenta in modo dettagliato i maggiori distretti produttivi italiani ed aiuta ad esprimere sempre meglio la mission di Leather&Luxury: “noi stiamo dalla parte del Made in Italy”. As anticipated, Leather&Luxury opens 2022 with a new graphic style, maintaining the focus on quality, elegance, and sobriety that distinguishes Made in Italy. In addition to all this, there will be new content, in-depth analysis, and an increasingly complete account of the leather manufacturing chain. L&L aims to consolidate itself as a working tool for brands, designers, and style offices looking for partners to create their collections. A professional consultancy that embraces both the offline and online dimensions thanks to a completely renewed communication. Our website -www.leatherluxury.it - is now a veritable industry information portal, regularly updated with columns and interviews that turn the spotlight on innovation, sustainability, and the circular economy. Our clients can also count on incisive, curious, and intriguing social communication that is attracting thousands of followers on all our different channels of communication. Finally, the magazine has also been redesigned internally with new categories to enable easy and immediate research of companies. The new subdivision into Production, Materials, Processing, Accessories, Machinery, and Services provides a detailed representation of the major Italian manufacturing districts and helps to better express the Leather&Luxury mission: “we side with Made in Italy”.

Textiles Made From Nature. Creiamo tessuti da fibre 100% naturali e riciclate, certificate lungo tutta la filiera. Lino, cotone, canapa, juta e r-PET per calzature e abbigliamento. Lavoriamo per unire estetica e funzionalità, poniamo il rispetto per l’ambiente al primo posto in tutte le nostre lavorazioni. www.tisses.it

EDITORE E CONCESSIONARIA PUBBLICITA’ MGA Comunicazione & Pubblicità srl Piazza Alberti, 16 - 50136 - Firenze Tel. (+39) 055-5275595 info@mgacomunicazione.it Visita il sito web www.leatherluxury.it www.mgacomunicazione.it PROGETTO EDITORIALE Rossella Sciommeri DIRETTORE RESPONSABILE Andreas Lotti DIREZIONE AMMINISTRATIVA Matteo Rovelli SEGRETERIA Francesca Bonsignore CONSULENZA COMMERCIALE Francesca Tani, Francesca Rulli, Lucia Papi, Ceti Facci, Francesca Goggioli REDAZIONE Andreas Lotti, Francesca Pallecchi, Lisa Ciardi TRADUZIONE Sylvia Brighina PROGETTO GRAFICO Caterina Bonini, Elisa Renzetti, Laura Moretti PRESTAMPA Puntoeacapo(Firenze) STAMPA E CONFEZIONE Varigrafica (Roma) COMUNICAZIONE DIGITALE E WEB Matteo Rovelli Ringraziamo per la collaborazione Rossella Sciommeri, Marisa De Giorgi, Carlo Venturi, Claudio Gobbo FOTO Punktual Tutti i diritti sono riservati. E’ vietata la riproduzione anche parziale senza l’autorizzazione dell’editore. Registrazione al Tribunale di Firenze n.3919/2013 del 27/9/2013 LL - Lerather&Luxury Numero/Issue 27/2022 Fashion4.0, la trasformazionedigitale dellaModa/Fashion4.0, thedigital transformationof Fashion Il mondodellaModavaa cacciadi materiali innovativi/Theworldof Fashion is on thequest for innovativematerials Produzione / Production Materiali / Materials Macchinari / Machineries Lavorazioni / Processing Accessori / Accessories Servizi / Services Scuole / School Rossella Jardini Valerio Brunetti e Susanna Rinaldi Il Marchio D’Oro Srl Laura Cerofolini Titolare di Prosperine / Owner of Prosperine Emanuele Strufaldi Titolare di MOST Group / Owner of the MOST Group Federico Banti Socio di Conceria Pegaso / Conceria Pegaso Partner Daniele Banelli Imprenditore tessile, Tisses by Banelli / Textile entrepreneur, Tisses by Banelli Marco Quartoni Amministratore Astra / Director of Astra Désirée e Micheal Calamai Air Collection Mauro Benvenuto Presidente degli orafi di CNA Arezzo / President of the CNA Arezzo goldsmiths Marcello Ercole Responsabile reparto galvanico Macuz / Macuz company galvanic department manager Marta Caccaro General Manager della Taurini–Pianeta Gemme Srl / General Manager of the Taurini–Pianeta Gemme Company Sauro Mannucci Titolare Mannucci Packaging / Owner of Mannucci Packaging Carlos Maculan - Special Cluxter Laverapellepuòessere sostenibile ? / Can real leather be sustainable ?

1 2 N° 27 FEBBRAIO 2022 An immersion in the magic of prints: celebrating the foulard Un’immersione nella magia delle stampe: la celebrazione del foulard

1 3 FASHION BRANDS An iconic accessory worn by divas in the Fifties and Sixties, the foulard is the star of the entire Versace S/S 2022 collection. An accessory that has always been in the Maison’s DNA, with its iconic decorated prints: the upcoming season is a veritable celebration of the historic La Greca motif, alongside new designs such as Royal Rebellion, Banquet Aftermath, and Acid Bouquet. «The foulard is a fundamental component of the Versace heritage and character - explains Donatella Versace - It represents a canvas for our iconic prints and is worn in a variety of ways, from knotted tops to bandanas and even as a bag accessory. It has characterised our collections since the beginning, but for this season it is no longer just an accessory». For the summer, the La Medusa line of bags is enhanced with new models and colours, including the maxi-shopper and the bucket bag with drawstring, embellished with chain decorations. There is also a new palette for the La Greca Signature line. Foulards are knotted to the handles and draped over the bags, creating a connection between the accessory lines and the collection. A way to add a Versace touch to every look. Accessorio icona delle dive degli anni Cinquanta e Sessanta, il foulard è il protagonista di tutta la collezione P/E 2022 di Versace. Un accessorio che da sempre è nel DNA della Maison, con le sue iconiche stampe decorate: la prossima stagione è una vera e propria celebrazione dello storico motivo La Greca, affiancato da nuovi design come Royal Rebellion, Banquet Aftermath e Acid Bouquet. «Il foulard è una componente fondamentale dell’heritage e del carattere di Versace – spiega Donatella Versace -. Rappresenta una tela per le nostre stampe iconiche e viene indossato in diversi modi, dai top annodati alle bandane, fino a diventare accessorio per le borse. Ha caratterizzato le nostre collezioni fin dagli inizi, ma per questa stagione non è più solo un accessorio». Per l’estate, la linea di borse La Medusa si arricchisce di nuovi modelli e colori, tra cui la maxi-shopper e la borsa a secchiello con coulisse, impreziosite da decorazioni a catena. Nuova palette anche per la linea La Greca Signature. I foulard sono annodati ai manici e drappeggiati sulle borse, creando una connessione tra la linea di accessori e la collezione. Un modo per aggiungere un tocco Versace a ogni look. www.versace.com

1 4 N° 27 FEBBRAIO 2022 Timeless magic under the Los Angeles sky Una magia senza tempo, sotto il cielo di Los Angeles www.gucci.com

1 5 FASHION BRANDS “Mom always told me: Los Angeles shines with a timeless magic, it touches the gods and becomes a mythology of the possible”. So where, if not in the City of Angels, Alessandro Di Michele could have held his Love Parade. With Hollywood Boulevard as the red carpet, Gucci’s artistic director brought the myth to life in a colossal event celebrating the Maison’s 100th anniversary and paying homage to the “dream factory” that is cinema. And for one evening, truly, everything seemed possible. Among the many famous faces who walked on the Walk of Fame were Jared Leto, Miranda July and Macaulay Culkin, but also, in their outfits, the old Hollywood of Marilyn Monroe, Rita Hayworth and Rock Hudson. To complete the look, clogs, moccasins, cowboy boots and sandals with vertiginous platforms. Inevitable bags. Metallic clutches, hobo bags to be carried by hand or over the shoulder, along with models that preserve the myth of the women whose names they bear: the Jackie, also seen in black and studded with colored flowers, and the recent Gucci Diana with bamboo handles. «Mamma me lo raccontava sempre: Los Angeles risplende di una magia senza tempo, sfiora le divinità e si fa mitologia del possibile». E allora dove, se non nella Città degli Angeli, Alessandro Di Michele avrebbe potuto far sfilare la sua Love Parade. Con la Hollywood Boulevard a fare da red carpet, il direttore artistico di Gucci ha dato vita al mito, in un evento-kolossal che ha festeggiato i cento anni della Maison rendendo omaggio a quella “fabbrica di sogni” che è il cinema. E per una sera, davvero, tutto è sembrato possibile. Tra i tanti volti noti che hanno passeggiato sulla Walk of Fame c’erano Jared Leto, Miranda July e Macaulay Culkin ma anche, nelle mise, la vecchia Hollywood di Marilyn Monroe, Rita Hayworth e Rock Hudson. A completare i look, zoccoli, mocassini, stivali stile cowboy e sandali con vertiginosi plateau. Immancabili le borse. Clutch metallici, hobo da portare a mano o a tracolla, insieme a modelli che custodiscono il mito delle donne di cui portano il nome: la Jackie, vista anche in nero e tempestata di fiori colorati, e la recente Gucci Diana con manici in bambù.

1 6 N° 27 FEBBRAIO 2022 FASHION 4.0, LA TRASFORMAZIONE DIGITALE DELLA MODA Industria 4.0 in Italia: nel 2021 oltre 4,5 miliardi di €. Il mercatocresce nonostante la pandemia Secondo la ricerca dell’Osservatorio Transizione Industria 4.0 della School of Management del Politecnico di Milano, se il mercato italiano dell’Industria 4.0 nel 2020 ha raggiunto un valore di 4,1 miliardi di euro (+8%), nel 2021 la sua crescita non si è arrestata, superando i 4,5 miliardi di euro.La spinta viene dal Cloud Manufacturing (+25-30%), utilizzato soprattutto per il monitoraggio degli impianti industriali da remoto; dall’Advanced Automation (+15-20%), cioè dai sistemi di produzione automatizzati come i robot collaborativi e dall’Advanced HMI (+12-18%), come i wearable e le interfacce uomo-macchina per acquisire dati in formato visuale, vocale e tattile.«Il 2020 ha spinto le aziende a ripensare il modo in cui vengono gestite le operations – commenta Giovanni Miragliotta, Direttore dell’Osservatorio Transizione Industria 4.0. La trasformazione di modelli di business verso la digitalizzazione ha cambiato l’approccio con cui il valore viene trasmesso al cliente: remotizzazione, flessibilità e servitizzazione diventano gli elementi chiave nella gestione dell’impresa digitale».L’impatto dell’innovazione nel mondo della Moda non si ha solo a livello di tecnologie e impianti produttivi di ultima generazione, ma anche nel modo in cui si progetta e promuove una collezione e sull’esperienza di acquisto del cliente finale. The 4.0 Industry in Italy: over €4.5 billion in 2021. The market grows despite the pandemic According to the research conducted by the 4.0 Industry Transition Observatory of the Politecnico di Milano School of Management, if the Italian 4.0 Industry market reached a value of € 4.1 billion (+8%) in 2020, its growth did not stop in 2021, exceeding € 4.5 billion.The push comes from Cloud Manufacturing (+25-30%), mainly used to monitor industrial plants remotely, Advanced Automation (+15-20%) i.e., automated production systems such as collaborative robots, and Advanced HMI (+12-18%), such as wearables and human-machine interfaces to capture data in visual, voice, and tactile formats.«The year 2020 has pushed companies to rethink the way that operations are managed - comments Giovanni Miragliotta, Director of the 4.0 Industry Transition Observatory - The transformation of business models towards digitalisation has changed the approach with which value is transmitted to the customer: working remotely, flexibility and service orientation are becoming the key elements in the management of the digital enterprise». The impact of innovation in the world of Fashion is not only based in terms of the latest technologies and production facilities, but also in the way a collection is designed and promoted, and on the customer’s shopping experience. Nuove tecnologie, digitale e Intelligenza Artificiale: come l’innovazione sta trasformando il settore della Moda Credit: The Fabricants

1 7 NEWS E-FASHION AND DIGITAL FASHION Virtual collections and looks to share in the digital dimension Fashion houses have started using 3D technology, augmented reality, and social media campaigns to create and promote entirely digital collections. Could apparel truly become, in part, digital? Auroboros, the design duo of Paula Sello and Alissa Aulbekova, creators of the first fashion house to fuse science and technology with physical couture and all-digital ready-to-wear, is making waves. Debuting at London Fashion Week 2021, Auroboros presented Biomimicry, a digital-only collection worn by real models that introduces the world to fully sustainable digital ready-to-wear with a sci-fi aesthetic.Coining the term Nature-Tech, on the one hand Auroboros draws inspiration from nature, both in aesthetics and materials, with garments that transform and evolve over time, and on the other, adheres to an extremely avant-garde design, allowing customers to try on garments in augmented reality using Snapchat technology. The garments in the Biomimicry collection have already been tried by over three million users. Credit: Auroboros L’ E-FASHION E LA MODA DIGITALE Collezioni virtuali e look da condividere nella dimensione digitale Le Case di Moda hanno iniziato a utilizzare tecnologia 3D, realtà aumentata e campagne social media per creare e promuovere collezioni interamente digitali. L’abbigliamento potrebbe davvero diventare, in parte, digitale? Fa parlare di sé Auroboros, duo di designer formato da Paula Sello e Alissa Aulbekova, creatrici della prima casa di moda che fonde scienza e tecnologia con la couture fisica e il prêt-à-porter esclusivamente digitale. Con il debutto alla London Fashion Week 2021, Auroboros ha presentato Biomimicry, una collezione esclusivamente digitale, indossata da modelle reali che introduce il mondo a un ready-to-wear digitale completamente sostenibile e dall’estetica fantascientifica.Coniando il termine Nature-Tech, Auroboros da una parte si ispira alla natura, sia nell’estetica che nei materiali, con capi d’abbigliamento che si trasformano ed evolvono nel tempo, dall’altra, aderisce ad una progettazione estremamente all’avanguardia, che permette al cliente di provare i capi in realtà aumentata utilizzando la tecnologia di Snapchat. I capi della collezione Biomimicry sono già stati sperimentati da oltre 3 milioni di utenti.

1 8 N° 27 FEBBRAIO 2022 The next big challenge for Fashion between technology and socialmedia: the Metaverse. The Fashion industry is also experimenting with a new digital dimension in the presentation of new collections. Morgan Stanley, the famous American credit and consultancy institute, has estimated that for the Fashion and Luxury sectors, revenues from virtual reality could amount to around forty-four billion euros by 2030. But what is the Metaverse? A type of new virtual world as a direct evolution of the Internet, an immersive 3D experience where users can live new experiences, events, meetings, and try out products, thanks to a series of special technological tools. Among the first brands to seize the opportunity offered by the Metaverse is Balenciaga, with the presentation of its FW21 collection transformed into the videogame Afterworld: The Age of Tomorrow, which took the idea of digitising events to another level of innovation. For the looks and the campaign launching the 2022 collection, the brand is back in the news. In Andrea Artemisio’s shots, the new collection is worn by models with cybernetic covers and robotic masks created by artist Hiroto Ikeuchi, who was inspired by mecha, huge robots typical of traditional Japanese manga and anime. The star of the campaign is a veritable Skeleton that looks like something straight out of the movie Aliens, which will be on display at the Balenciaga Tokyo flagship in Aoyama. CYBER-CAMPAIGN ED ESPERIENZE IMMERSIVE NEL METAVERSO CYBER-CAMPAIGNS AND IMMERSIVE EXPERIENCES IN THE METAVERSE La prossima grande scommessa per la Moda a cavallo tra tecnologia e social media: Il Metaverso Il settore della Moda sta sperimentando una nuova dimensione digitale anche nella presentazione delle nuove collezioni. Morgan Stanley, il celebre istituto di credito e consulenza americano, ha stimato che per il settore Moda e Lusso, gli introiti derivanti dalla realtà virtuale potrebbero ammontare, entro il 2030, a circa 44 miliardi di euro. Ma cos’è il Metaverso? Una sorta di nuovo mondo virtuale come diretta evoluzione di Internet, un’esperienza immersiva in 3D dove gli utenti possono vivere nuove esperienze, eventi, incontri e provare prodotti, grazie ad una serie di appositi strumenti tecnologici. Tra i primi brand a cogliere l’opportunità offerte dal Metaverso c’è Balenciaga, con la presentazione della collezione FW21 trasformata nel videogioco Afterworld: The Age of Tomorrow, che ha portato su un altro livello d’innovazione l’idea di digitalizzazione degli eventi. Anche per i look e la campagna di lancio della collezione del 2022 il brand torna a far parlare di sé. Negli scatti di Andrea Artemisio, la nuova collezione è indossata da modelli con coperture cibernetiche e maschere robotiche create dall’artista Hiroto Ikeuchi, che si è ispirato ai mecha, enormi robot tipici di manga e anime della tradizione giapponese. Protagonista della campagna è un vero e proprio Skeleton che sembra uscito direttamente dal film Aliens, che sarà esposto al Balenciaga Tokyo flagship di Aoyama. Credit: Puma

1 9 NEWS Nike osa molto di più. In partnership con la piattaforma gaming Roblox, ha creato Nikeland, una cittadella virtuale dello sport con eventi animati dagli avatar degli utenti che possono sfidarsi in campi e arene sportive ed entrare all’interno di uno showroom virtuale, che replica lo store monomarca del marchio, e vestirsi con completi e attrezzature sportive Nike all’ultima moda.Il gruppo OTB, cui fanno capo i brand come Diesel, Maison Margiela, Marni, Jil Sander, Viktor & Rolf, ha annunciato la nascita di Brave Virtual Xperience, il nuovo centro di competenza dedicato allo sviluppo di progetti e contenuti per il mondo virtuale. Il progetto si concentrerà sul settore del gaming, degli NFT, del Metaverso e di tutte le customer experience legate alla virtualizzazione. L’obiettivo è sviluppare nuove modalità di interazione diretta con il cliente, con l’obiettivo di rafforzare l’engagement e ampliare l’offerta di prodotti digitali, anticipando le richieste delle nuove generazioni di consumatori. Nike dares to go much further. In partnership with gaming platform Roblox, it has created Nikeland, a virtual sports citadel with events animated by users’ avatars that can challenge each other on sports fields and arenas, and enter a virtual showroom, which replicates the brand’s flagship store, to try on the latest Nike sportswear and equipment. The OTB group, which includes brands such as Diesel, Maison Margiela, Marni, Jil Sander and Viktor & Rolf, has announced the creation of Brave Virtual Xperience, a new competence centre dedicated to the development of projects and content for the virtual world. The project will focus on gaming, NFT, Metaverse and of every customer experience related to virtualisation. The objective is to develop new ways of direct interaction with the customer, with the aim of strengthening engagement and expanding the range of digital products, anticipating the demands of new generations of consumers. Credit: Auroboros

2 2 N° 27 FEBBRAIO 2022 Rossella Jardini L’eleganza prima di tutto Elegance above all Leather&Luxury ha intervistato Rossella Jardini, stilista icona, già con Bottega Veneta, poi per trent’anni direttrice artistica del brand Moschino fino al 2013. In seguito si sono succedute varie prestigiose collaborazioni, l’ultima nel 2021 con l’associazione “Cuoio di Toscana” insieme ai designer Nick Cerioni e Marvely per il lancio della speciale capsule JCM. Signora Jardini, com’è nata questa collaborazione? «Mi occupo da sempre di accessori nella moda, ho una lunga esperienza su borse e scarpe prima con Bottega Veneta e poi con Moschino. Cuoio di Toscana mi ha commissionato il disegno di due borse: una con un grande cuore rosso su sfondo nero e cuori bianchi agli angoli, un sandalo con motivi gioiello che ritroviamo sulla borsa gioiello e un mocassino. Il tema, molto interessante, è stato quello dell’utilizzo del cuoio conciato al vegetale col tannino come materia prima per promuovere un vero prodotto ecosostenibile. Cuoio di Toscana ha espresso soddisfazione, perciò spero di poter continuare a collaborare con loro». Quali differenze ci sono tra la creazione di una collezione nell’era pre-internet e adesso? «Il signor Moschino ci vietava di consultare i magazine di moda per ché non fossimo influenzati nelle nostre idee creative. Per prima cosa si sceglievano i colori, poi i tessuti in base alla stagione, si creava un moodboard con cui dare indicazioni allo staff. In seguito si abbinavano i tessuti ai disegni per iniziare le prove in vista delle sfilate. Adesso, con l’avvento dei social è difficile trovare sul mercato qualcosa che esprima personalità, che emerga sul resto. I ragazzi sono bombardati da capsule e collezioni continuative, i ritmi sono infernali perciò è difficile trovare la via per differenziarsi». Un messaggio per i giovani stilisti di domani? «Come diceva il sig. Moschino: bisogna lavorare, lavorare, lavorare. I giovani oggi si vestono tutti uguali. Ai miei tempi si osava molto di più senza mai scadere nella volgarità. Il valore che deve venire prima di tutti gli altri è l’eleganza». Leather&Luxury interviewed Rossella Jardini, the iconic designer formerly with Bottega Veneta, then as the artistic director of the Moschino brand for thirty years until 2013. She then went on to collaborate on various prestigious projects, most recently in 2021 with the “Cuoio di Toscana” association, together with designers Nick Cerioni and Marvely, for the launch of the special JCM capsule collection. Ms. Jardini, how did this collaboration come about? «I have always been involved working in fashion accessories, I have a lengthy experience with bags and shoes, first with Bottega Veneta and then with Moschino. Cuoio di Toscana commissioned me to design two bags: one with a big red heart on a black background and white hearts at the corners, a sandal with gem motifs that we find on the gem bag, and a loafer. The very interesting theme was to use vegetable-tanned leather that was tanned with tannin as a raw material to promote a truly eco-sustainable product. Cuoio di Toscana expressed their satisfaction, so I hope to continue to collaborate with them». What differences are there between creating a collection in the pre-internet era and now? «Mr Moschino forbade us to consult fashion magazines so that our creative ideas would not be influenced. First, we chose the colours, then the fabrics according to the season, we created a mood board to give the staff directions. Then we would match the fabrics to the designs and start rehearsing for the shows. Now, with the advent of social media, it’s hard to find something on the market that expresses personality, that stands out from the rest. Young people are bombarded by capsule and continuous collections, the production rhythms are infernal, so it is difficult to find a way to differentiate oneself». Do you have a message for the young designers of tomorrow? «As Mr Moschino used to say: you have to work, work, work. Young people today all dress the same. In my day, people were much more daring without ever being vulgar. Elegance is the value that must come before all others».

2 3 INTERVIEWS Come avete affrontato, da imprenditori, il periodo pandemico? «Durante gli anni pre-Covid abbiamo investito strategicamente sulla tecnologia. Ciò ci ha generato buoni risultati sia sul momento che, soprattutto, durante la pandemia, periodo nel quale ancor di più venivano e vengono ricercate le eccellenze e le particolarità. Grazie a questi importanti investimenti offriamo la possibilità di poter combinare fra loro molte tipologie di lavorazioni particolari eseguibili anche sullo stesso prodotto. Questo ci ha consentito di rimanere fermi solo nel periodo imposto dalle autorità. Abbiamo poi ripreso la nostra attività a pieno regime registrando ovviamente un calo di fatturato nel corso del 2020 che però è stato velocemente recuperato nel corso dell’anno nuovo». Quali sono state le nuove sfide del mercato durante la ripartenza? «Un momento di crisi, se ben sfruttato, si può trasformare in un momento di grande crescita. Abbiamo fatto molte riflessioni ed abbiamo cercato di intravedere nuovi obiettivi da perseguire. Questo è stato il nostro impegno. Abbiamo cercato di percepire ed intercettare ciò di cui avrebbe avuto bisogno il mercato una volta che tutto sarebbe tornato alla “normalità”. Abbiamo fatto ricerca su nuovi materiali e macchinari performanti che potessero essere utilizzati al fine di realizzare al meglio i prodotti in linea con le nuove tendenze che si sarebbero affacciate sul mercato e con i quali saremmo riusciti a rispettare le sempre più stringenti tempistiche di realizzazione che, solo per un attimo, avevamo sperato potessero non tornare ai livelli schizzofrenici del pre-Covid ma che ad oggi sembrano addirittura più pressanti di allora. Siamo ormai più che abituati a gestire picchi di lavoro improvvisi che chiaramente comportano la necessità di una estrema flessibilità, capacità di organizzare e riorganizzare velocemente facendo scaturire da tutto ciò una grande risposta qualitativa che perseguiamo con determinazione e professionalità. L’impegno, la determinazione, la professionalità nostra e di tutto il nostro staff ci spronano a continuare ad investire per avere i mezzi più idonei per affrontare le sfide che arriveranno dal mercato di domani». Valerio Brunetti Susanna Rinaldi Investire per il mercato di domani Investing for tomorrow’smarket Il Marchio D’Oro srl How did you, as entrepreneurs, cope with the pandemic period? «During the pre-pandemic years we strategically invested in technology. This gave us good results both at the time and, above all, during the pandemic, a period where excellence and special features were and are sought after even more. Thanks to these major investments, we can combine many different types of special processes, even on the same product. This enabled us to remain closed only during the period imposed by the authorities. We then resumed full operations, but obviously experienced a drop in turnover in 2020, which was quickly recovered in the new year». What were the new market challenges during the restart? «A moment of crisis, if well exploited, can turn into a moment of great growth. We have done a lot of thinking and tried to see what new goals to pursue. This has been our commitment. We have tried to perceive and intercept what the market would need once everything would return to “normal”. We have researched new materials and high-performance machinery that could be used to make the best products in line with the new market trends, and with which we would have been able to comply with the increasingly stringent production deadlines which, just for a moment, we had hoped would not return to the schizophrenic levels of the pre-covid era but turned out to be even more pressing than then. We are now more than used to managing sudden peaks in workload, which clearly require extreme flexibility and the ability to organise and reorganise quickly, resulting in a great qualitative response that we pursue with determination and professionalism. Our commitment, determination, and professionalism, together with all our staff, spur us on to continue investing in order to have the most suitable means to face the challenges that will come from tomorrow’s market».

2 4 N° 27 FEBBRAIO 2022 The 121st edition of MIPEL will be held in attendance and for the occasion it will double its space, occupying part of Halls 1 and 3, once again together with MICAM. An area of 4,000 m2 will be dedicated to about 100 national and international exhibitors who will present their FW 2022/23 collections to qualified buyers, also thanks to the support of the ICE Agency and MAECI, whose incoming project ensures the presence of a selection of international buyers. The world of art and avant-garde movements are the elements that have inspired MIPEL for the creativity and fittings of the 121st edition. The event has a program manifesto that summarises the values for the leather goods sector in six terms: brand identity, creativity, sustainability, artisanship, autonomy, and finally digitalisation. Among the novelties is the very important collaboration with MIRTA, the marketplace that supports luxury artisans on international markets, to which MIPEL will dedicate an exhibition area in Hall 3 to propose a selection of artisans present on the platform. MIRTA will also be involved in the organisation of the entertainment events that will enliven the three-day event and that will also be available in streaming in the MIPEL section that will be created within MIRTA Wholesale, the new B2B platform created to connect artisan companies with independent and international boutiques and that will become MIPEL’s digital reference tool, offering each exhibitor visibility through a dedicated page. The long-awaited return of SCENARIO, the leading sector where modern and up-to-date collections will be on show. Finally, from February 22nd to 24th, LINEAPELLE will also host the second edition of MIPEL Lab, an exhibition dedicated to leather goods sourcing with the aim of bringing together brands from all over the world with the best Italian manufacturers. From February 20th to 22nd, the most important international event dedicated to leather goods and fashion accessories returns to Fiera Milano-Rho L’edizione 121 di Mipel si terrà in presenza e per l’occasione raddoppia gli spazi, occupando parte dei padiglioni 1 e 3, ancora una volta insieme a MICAM. Una superficie di 4.000 mq dedicata a circa 100 espositori tra nazionali ed internazionali che presenteranno le collezioni FW 2022/23 a buyer qualificati grazie anche al sostegno di Agenzia ICE e del MAECI, che con il progetto di incoming, assicurano la presenza di una selezione di buyer internazionali. Il mondo dell’arte e i movimenti d’avanguardia rappresentano gli elementi da cui prende ispirazione Mipel per la creatività e gli allestimenti dell’edizione n° 121. L’evento si dota di un manifesto programmatico che riassume i valori per il settore pelletteria in sei termini: identità di brand, creatività, sostenibilità, artigianalità, autonomia e infine digitalizzazione. Tra le novità, l’importantissima collaborazione con Mirta, il marketplace che supporta gli artigiani del lusso sui mercati internazionali, a cui Mipel dedicherà un’area espositiva nel padiglione 3, per proporre una selezione di artigiani presenti in piattaforma. Mirta, inoltre, sarà coinvolta nell’organizzazione dei momenti di intrattenimento che animeranno i tre giorni di manifestazione e che saranno disponibili in streaming anche nella sezione Mipel che sarà creata all’interno di Mirta Wholesale, la nuova piattaforma B2B, nata per connettere le aziende artigiane con boutique indipendenti e internazionali e che diventerà il tool digitale di riferimento di Mipel, offrendo ad ogni espositore visibilità attraverso una pagina dedicata. Tanto atteso il ritorno di SCENARIO, il settore di punta in cui trovano spazio le collezioni moderne e al passo con i tempi. Infine, dal 22 al 24 febbraio, all’interno di LINEAPELLE sarà presente anche la seconda edizione di MIPEL Lab, salone dedicato al sourcing di pelletteria con l’obiettivo di far incontrare i brand di tutto il mondo con i migliori produttori manifatturieri italiani. Dal 20 al 22 febbraio, torna a Fiera Milano-Rho, il più importante evento internazionale dedicato alla pelletteria e all’accessorio moda

20 / 22 . FEBRUARY 2022 FW 2022-23 COLLECTIONS FIERAMILANO-RHO,MILAN

PRODU

UZIONE Manifatture | Manufacturing Calzature | Footwear

2 8 N° 27 FEBBRAIO 2022 www.ginoferruzzi.it

2 9 ACCESSORIES Questa sezione racchiude l’eccellenza della produzione manifatturiera italiana che, unendo antichi saperi artigianali ai più innovativi processi produttivi dell’Industria 4.0, dà vita a prodotti che rappresentano l’essenza più autentica del Made in Italy. Il dietro le quinte della filiera della Moda e della pelletteria rivela un ricco tessuto di piccole e medie aziende che, ogni giorno, riversano cuore e know-how nella creazione di manufatti dalla fattura eccezionale: borse, cinture, zaini, marsupi, articoli di piccola pelletteria e calzature, icone della Moda Italiana nel mondo. This section captures the excellence of Italian manufacturing, which, by combining ancient artisan skills with the most innovative 4.0 Industry production processes, gives life to products that represent the most authentic essence of Made in Italy. The behind-the-scenes look at the fashion and leather goods supply chain reveals a rich fabric of small and medium-sized companies that, every day, pour their heart and know-how into the creation of exceptionally well-made products: bags, belts, knapsacks, fanny packs, small leather goods, and footwear, icons of Italian fashion worldwide. MANIFATTURE manufacturing

3 0 N° 27 FEBBRAIO 2022 Trend Produzione di borse uomo/donna per il mercato del Lusso Production of men’s and women’s bags for the Luxury market www.trendsrl.eu

3 1 MANUFACTURING Trend Srl è un’azienda specializzata nella produzione di borse uomo/donna per il mercato del Lusso, con competenze su un’ampia gamma di materiali dal nylon al coccodrillo. Dal 2009, opera nella sede strategica di circa 6000mq a Scandicci (FI). L’azienda è una realtà strutturata in continua evoluzione e conta quasi settanta dipendenti (metà impiegati nel reparto Progettazione e Sviluppo), un’unità produttiva in Romania con circa 180 persone e nel 2020 inaugurerà il nuovo reparto produttivo interno. Inoltre, Trend si avvale di una filiera di subfornitori, alla quale è demandato l’assemblaggio delle borse costantemente monitorato dai nostri ispettori qualità, garantendo il rientro in azienda di prodotti conformi. Nel 2014 sono stati certificati i processi produttivi rispettando la norma ISO 9001 e spinta dalla crescente attenzione a ecosostenibilità e sicurezza sui luoghi di lavoro, Trend ha conseguito nel 2015 anche la certificazione ISO 14001 e OHSAS 18001. Recentemente è stato costituito un Corporate & Sustainability Department per monitorare i fornitori di materia prima seguendo le linee guida ZDHC e garantire il rispetto dei codici etici dei vari brand costruendo e sorvegliando un’affidabile supply chain. Trend Srl is a company specialized in the production of men’s and women’s bags for the Luxury market, with expertise in a wide range of materials from nylon to crocodile. Since 2009, it has been operating in its 6000 m2 headquarters strategically located in Scandicci (FI). The company is a structured reality in continuous evolution and has almost seventy employees (half of whom are employed in the Design and Development department), a production unit in Romania with about 180 people that will inaugurate its new in-house production department in 2020. Moreover, Trend has a production chain of sub-suppliers that are responsible for the assembly of bags that is constantly monitored by our quality inspectors, ensuring the return to the company of compliant products.In 2014 the production processes were certified in compliance with ISO 9001 and driven by the growing attention for eco-sustainability and safety in the workplace. In 2015, Trend has also achieved its ISO 14001 and OHSAS 18001certifications. A Corporate & Sustainability Department was recently established to monitor raw material suppliers according to ZDHC guidelines to ensure compliance with the ethical codes of the various brands by building and monitoring a reliable supply chain. Lusso in continua evoluzione Constantly evolving Luxury

3 2 N° 27 FEBBRAIO 2022 www.materiaprima.srl Crocolux Making old things in a new way www.crocolux.it P ro duz i one d i b ors e i n p e l l e , preg i at o e t essut o Fare le cose vecchie in modo nuovo Crocolux nasce nel 1971 da una famiglia di artigiani che produce borse da donna d’alta qualità in pelle, pregiato e tessuto per le firme della Moda. Fiore all’occhiello è la realizzazione di borse in pelle esotica. L’azienda nasce dall’idea di creare una realtà moderna in grado di fondere la migliore tradizione artigianale italiana con l’innovazione e il dinamismo di una nuova generazione di imprenditori proiettati sui mercati globali e pronti ad affrontare nuove sfide. Nel 2017 la nuova Crocolux Srl si trasferisce nel nuovo complesso di oltre 2500 mq, uno staff di 70 addetti cura con attenzione ogni minino particolare e gestisce direttamente ogni step produttivo: dalla selezione dei materiali e accessori fino al controllo qualità e alla spedizione del prodotto finito. Partendo da un singolo progetto o da una semplice idea, l’azienda realizza campioni personalizzati, lavorando in stretta sinergia con il cliente per arrivare al risultato finale desiderato. Crocolux was founded in 1971 by a family of artisans who produce high-quality leather, fine leather, and textile ladies’ bags for Fashion brands. The company’s leading product is exotic leather bags. The company was founded on an idea of creating a modern company capable of merging the best Italian artisan tradition with the innovation and dynamism of a new generation of entrepreneurs projected onto global markets and ready to face new challenges. In 2017 the new Crocolux Srl moved to its new production complex of over 2500 m2 with a staff of 70 employees that takes care of every detail and directly manages each production step: from the selection of materials and accessories to quality control and shipment of the finished product. Starting from a single project or a simple idea, the company creates customised samples, working in close synergy with the client to achieve the desired end result. P ro duct i on of bags i n l eather, f i ne l eathers , and t e x t i l es

3 3 MANUFACTURING Crocolux s.r.l - Via galimberti, 50 - Trezzano sul naviglio 20090 info@crocolux.it - www.crocolux.it

3 4 N° 27 FEBBRAIO 2022 BRUNO ROSS I BAGS Borse in pelle pregiata Fine leather bags www.brunorossibags.it

3 5 MANUFACTURING Bruno Rossi Bags nasce nel 1973 a Fucecchio (FI) ed è specializzata nella produzione di borse in pelle pregiata, contraddistinte da una morbidezza estrema al tatto; caratteristica distintiva che deriva dall’eccezionale qualità del pellame di vitello, che l’azienda seleziona accuratamente. È proprio la scelta di un’ottima materia prima, unita alla creatività del taglio e all’assortimento dei colori, la ricetta del successo di Bruno Rossi Bags, che oggi detiene un posto di rilievo nel mercato del Lusso, con picchi d’interesse in Giappone, Francia, Spagna e Russia. La produzione comprende una vasta gamma di borse, che soddisfano le più diverse esigenze di stile e di comfort: dagli zaini alle sacche di varie misure con tasche e zip, da borse a mano a quelle con tracolla in vitello o in altri materiali tipo cervo, vacchetta o alpaca. Tutto ciò, sempre in linea con i trend dettati dal mercato del fashion. 1 2 3 4 Bruno Rossi Bags was founded in 1973 in Fucecchio (FI) and specializes in the production of fine leather bags, characterized by an extreme softness to the touch; a distinctive feature that comes from the exceptional quality of calfskin, which the company carefully selects. The choice of an excellent raw material, combined with the creativity of the cut and the assortment of colors, is the recipe for the success of Bruno Rossi Bags, which today holds a prominent place in the Luxury market, with peaks of interest in Japan, France, Spain and Russia. The production includes a wide range of bags, which meet the most diverse needs of style and comfort: from backpacks to bags of various sizes with pockets and zippers, from handbags to those with shoulder strap in calfskin or other materials such as deer, cowhide or alpaca. All this, always in line with the trends dictated by the fashion market. La maestranza tradotta in borsa di lusso Craftsmanship translated into luxury bags R250/P R72 ML77 A82

3 6 N° 27 FEBBRAIO 2022 CB Project Produzione piccola e micro pelletteria per i brand del Lusso Production of small and micro leather goods for Luxury brands

3 7 MANUFACTURING Lavorazioni specializzate Made in Italy CB Project è una brillante realtà manifatturiera specializzata nella produzione di piccola e micro pelletteria. Presenti nell’ambito manifatturiero da oltre 30 anni, grazie all’esperienza del titolare Claudio Bonucci, CB Projet si è saldamente affermata come punto di riferimento per gli addetti ai lavori. L’azienda dispone di uno staff di trentacinque dipendenti altamente specializzati, che svolgono internamente l’intero iter produttivo relativo agli articoli di pelletteria: dalla campionatura fino al prodotto finito, il tutto facilitato dall’utilizzo di macchinari tecnologicamente all’avanguardia. CB Projet assiste i brand più prestigiosi e rinomati del mercato del Lusso, proponendosi come specialista di lavorazioni su pellami esotici e di ricercata precisione. In particolare, l’azienda si distingue sui pregiati per la complessa lavorazione a costola. Inoltre, grazie a Lorenzo, seconda generazione della famiglia, CB Projet è entrata anche nel mondo di incisione e fresatura con la realizzazione di stampi e cliché di assoluta precisione. Artigianalità e tecnologia nel segno del vero Made in Italy. Specialised Made in Italy workmanship CB Project is a brilliant manufacturing company specialised in the production of small and micro leather goods. CB Projet has been present in the manufacturing sector for more than 30 years, thanks to the experience of the company’s owner Claudio Bonucci, and has firmly established itself as a point of reference for professionals. The company has a staff of thirty-five highly specialised employees who carry out the entire leather goods production process in-house: from sample production to the finished product, all facilitated using technologically advanced machinery. CB Projet assists the most prestigious and renowned brands in the Luxury market, proposing itself as a specialist in the processing of exotic and fine leathers. In particular, the company stands out for its complex rib processing on fine leathers. Moreover, thanks to Lorenzo, the second generation of the family, CB Projet has also entered the world of engraving and milling with the creation of moulds and plates of absolute precision. Artisanship and technology in the sign of real Made in Italy. info@cbprojectsas.it

3 8 N° 27 FEBBRAIO 2022 Produzione di piccola pelletteria e borse www.campel.net Production of small leather goods and bags Cam.Pel

3 9 MANUFACTURING L’innovazione sostenibile per raggiungere l’eccellenza Sono 60 gli anni d’esperienza di CAM. PEL. nella produzione di articoli di pelletteria di alta qualità: un’arte antica, espressione della più autentica tradizione pellettiera napoletana che in CAM.PEL. si integra alla perfezione con l’innovazione apportata dall’utilizzo di macchinari di ultimissima generazione. La tecnologia 4.0 è un elemento fondamentale per un’azienda al passo con i tempi come CAM.PEL. Durante la pandemia di questi ultimi 2, l’azienda ha implementato le tecnologie già presenti - software ad hoc per il controllo di tempi e metodi, processi di automatizzazione, movimentazioni robotizzate dei prodotti - e ha investito nella formazione dei dipendenti, in modo da aumentare ulteriormente l’efficienza e l’efficacia del processo produttivo, offrendo così un servizio ancora più performante al cliente. CAM.PEL. segue il cliente passo per passo, in modo completo e personalizzato, dallo sviluppo del modello alla realizzazione finale dell’articolo. Punti di forza sono sicuramente i reparti dedicati alla progettazione e alla modelleria, oltre alla pluriennale esperienza, che consente all’azienda di avere una particolare puntualità e flessibilità. L’innovazione per CAM.PEL. va di pari passo con il concetto di sostenibilità. L’azienda è motivata da una forte etica professionale e da una profonda attenzione all’ambiente: tutto ruota intorno a una produzione snella per eliminare ogni spreco che non aggiunge alcun valore al cliente, in modo da offrire sempre la massima qualità possibile nel rispetto dell’ambiente. Sustainable innovation to achieve excellence CAM.PEL. has 60 years of experience in the production of high quality leather goods: an ancient art, expression of the most authentic Neapolitan leatherwork tradition that in CAM.PEL. is perfectly integrated with the innovation brought by the use of the latest generation of machinery. Technology 4.0 is a fundamental element for a company in step with the times like CAM.PEL. During the pandemic of the last 2 years, the company has implemented the technologies already present - ad hoc software for the control of times and methods, automation processes, robotized product handling - and has invested in employee training, in order to further increase the efficiency and effectiveness of the production process, thus offering an even better service to the customer. CAM.PEL. follows the customer step by step, in a complete and personalized way, from the development of the model to the final realization of the article. Strengths are certainly the departments dedicated to design and modeling, in addition to many years of experience, which allows the company to have a particular punctuality and flexibility. Innovation for CAM.PEL. goes hand in hand with the concept of sustainability. The company is motivated by a strong professional ethic and a deep attention to the environment: everything revolves around a lean production to eliminate any waste that does not add any value to the customer, in order to always offer the highest possible quality while respecting the environment.

4 2 N° 27 FEBBRAIO 2022 Kim Jones’ homage to disco glamour L’omaggio di Kim Jones al glamour della discoclub

4 3 FASHION BRANDS With the Spring Summer 2022 collection by Kim Jones, the first presented in presence during Milan Fashion Week in September, Fendi pays homage to the glamour of Studio 54, Karl Lagerfeld and Antonio Lopez. Dresses, bags, cuissards are canvases on which stand out the drawings of the artist who exalted the beauty and femininity of talents such as Jerry Hall, Pat Cleveland, Bianca Jagger, Grace Jones. Following this fil rouge, the creative director of Fendi relaunches the classics of the Maison in new versions with colorful prints inspired by the illustrations of Lopez. The illustrator’s touch can be found on the Fendi Baguette proposed in a rainbow version while the Peekaboo becomes a true work of graphic art. Even the Fendi First, the icon born in 2021, is multicolor. From the Milan catwalk also comes something completely new. It is the new Fendigraphy. A hobo with metal Fendi logo that in its mini version, for the wrist, promises to be the next object of desire. Proposed in calfskin, fur but also in exotic leathers, it comes in a palette of colors ranging from white to black, passing through warm and delicate nuances. Con la collezione primavera estate 2022 di Kim Jones, la prima presentata in presenza durante la Milano Fashion Week di settembre, Fendi rende omaggio al glamour dello Studio 54, a Karl Lagerfeld e ad Antonio Lopez. Abiti, borse, cuissards sono tele su cui spiccano i disegni dell’artista che esaltò la bellezza e la femminilità di talenti come Jerry Hall, Pat Cleveland, Bianca Jagger, Grace Jones. Seguendo questo fil rouge, il direttore creativo di Fendi rilancia i classici della Maison in nuove versioni dalle stampe coloratissime ispirate alle illustrazioni di Lopez. Il tocco dell’illustratore si ritrova sulla Fendi Baguette proposta in versione rainbow mentre la Peekaboo diventa una vera e propria opera d’arte grafica. Anche la Fendi First, l’icona nata nel 2021, è multicolor. Dalla passerella milanese arriva anche qualcosa di completamente inedito. È la nuova Fendigraphy. Una hobo con logo Fendi in metallo che nella sua versione mini, da polso, si preannuncia come il prossimo oggetto del desiderio. Proposta in pelle di vitello, in pelliccia ma anche in pellami esotici è declinata in una palette di colori che va dal bianco al nero, passando per nuances calde e delicati. www.fendi.com

4 4 N° 27 FEBBRAIO 2022 L’arte del fatto a mano 2A Pelletterie Un’azienda custode di molte virtù, dove la maestria del gesto artigiano si combina con la capacità d’innovare per trovare soluzioni tecnologiche che avvalorano la produzione, semplificando processi e tempistiche. 2A Pelletterie è specializzata nella produzione artigianale di articoli di pelletteria e borse per i brand dell’Alta Moda. La profonda conoscenza della pelle, consente allo staff di trattare qualsiasi materiale, dal tessuto alla pelle, al pregiato. Il progetto del cliente, passo dopo passo, prende vita grazie ad un iter produttivo completo ed efficiente: dall’industrializzazione del modello al confezionamento della borsa. Una vera forma d’arte, dove i dettagli sono importanti, dove è la passione a guidare ogni più piccolo gesto con un unico obiettivo: fornire al cliente l’eccellenza di un prodotto davvero Made in Italy, realizzato ancora oggi in modo completamente artigianale. The 2A Pelleterie company is the guardian of many virtues, where its mastery of artisan work is combined with the ability to innovate and find technological solutions that enhance production, simplifying processes and timing. 2A Pelletterie specialises in the artisan production of leather goods and bags for High Fashion brands. The in-depth knowledge of leather enables the staff to handle any material, from fabric to leather, to fine leather. The client’s project comes to life step by step thanks to a complete and efficient production process: from the industrialisation of the model to bag production. A true art form, where details are important, where passion guides even the smallest gesture with a single objective: to provide the client with the excellence of a truly Made in Italy product, still entirely artisan made. The art of handcrafting Ar t i sana l pro duct i on of H i gh Fash i on bags P ro duz i one a r t i g i ana l e d i b ors e d ’ A l ta Mo da www.2apelletterie.it

RkJQdWJsaXNoZXIy NDMxMQ==